Perché amo scattare foto autentiche con scene di matrimonio al naturale

Scattare Foto Autentiche4

Perché amo scattare foto autentiche con scene di matrimonio al naturale

Pubblicato il 30 gennaio, 2019 in Reportage di Matrimonio da Nunzio Bruno

Catturo momenti, mi piace pensare che li rubo agli sposi. Tic. Tic. Ascolto la macchina che parla, guardo dentro quel contenitore di storie e premo il pulsante. Nell’attimo in cui scatto, raccolgo un’emozione e la fermo dentro un’immagine, che da quel secondo in poi vivrà per sempre. È un’esigenza naturale, la voglia di raccontare un momento vero.

A quel momento ci tengo tanto, è la mia parte di storia che offro agli sposi. Loro, i protagonisti di una scena organizzata e vissuta; loro inconsapevoli di cosa stanno vivendo. Non è così scontato scattare foto autentiche ma è quello che ho sempre tentato di fare da quando lavoro come fotografo matrimonialista.

Una sposa che si sposta un ciuffo di capelli dagli occhi. Una lacrima di troppo in un momento intimo e non per tutti. Un invitato che festeggia brillo di felicità, un calice di vino sul tavolo. La promessa sussurrata, a tratti balbettata per l’emozione ma anche un viso che non è solo sguardo e sorriso. È un mondo, che racconta il giorno del matrimonio senza pose e senza filtri.

Nella mia idea di reportage di matrimonio non ci sono schemi. Creo solo con gli occhi, senza scene che vengono preparate per l’occasione. Vado matto per il naturale, quel momento da ricordare con una fotografia perché racconta senza bisogno di alterazioni o maschere. Perché parla l’attimo, l’essenza di quel momento. E allora non conta più l’abito da sposa o con quali fiori è stato preparato il bouquet. Non importa la location o la scena in sé. È il racconto di matrimonio, che parla il suo linguaggio attraverso le emozioni. Si ciba di istanti da ricordare, di sorrisi. E lacrime, attenzioni, sguardi.

Scattare foto autentiche per me è questo, è il mio modo di intendere la fotografia come arte. È leggere attraverso gli occhi di sposi e invitati, entrare nella loro pelle anche solo per pochi secondi. Sentirmi parte di una storia in cui credere e sapere che ogni scatto lascia dentro qualcosa di magico. È attenzione alla follia degli invitati, a quei momenti che rendono una festa piacevole, intensa.

A queste foto emozionali, che riprendono attimi veri e tutte le sensazioni da ricordare durante un reportage di matrimonio, resterò sempre legato, qualunque sia il mio percorso di fotografo.

3 Commenti
  • User

    [Comment deleted]

    • ThomasAnnob

      [Commento in approvazione]

    • Williamcrisa

      [Commento in approvazione]